Riconsegna Targhe senza CDP per esportazione all'estero

Se si trasferisce definitivamente un veicolo all'estero, bisogna richiedere al P.R.A. la cessazione dalla circolazione (ossia radiazione) per esportazione (richiesta necessaria, tra l'altro, per eliminare l'obbligo in capo all'intestatario del pagamento della tassa automobilistica che permane fin quando il veicolo risulta iscritto al P.R.A.).
Una volta espletata la pratica, la nostra Agenzia, autorizzata dal P.R.A., rilascia un certificato di proprietà aggiornato, da cui risulta l'avvenuta radiazione x esportazione all’estero, un documento indispensabile nel caso di eventuali richieste di tasse o multe.

Documenti necessari

1)   Domanda da effettuare sull’apposito modello  presso i nostri Uffici;
2)   Denuncia di smarrimento del certificato di proprietà o foglio complementare;
3)   Fotocopia integrale del documento d’identità in corso di validità riportante la residenza attuale;
4)     Carta di circolazione e targhe del veicolo;

N.B.  In caso di mancata riconsegna dei documenti o delle targhe, deve essere allegata la denuncia di smarrimento o di furto.

     Se il veicolo è esportato in uno dei Paesi membri della UE e dello Spazio Economico   Europeo è necessario produrre al momento della nazionalizzazione in tali Paesi l'originale della carta di circolazione rilasciata in Italia (direttiva europea 1999/37/CE).
Per questo motivo la carta di circolazione non verrà ritirata ma restituita, debitamente annullata e timbrata, all'interessato.
     Se il veicolo è esportato in un Paese extra UE è necessario produrre al momento della nazionalizzazione in tali Paesi, la fotocopia della carta di circolazione rilasciata in Italia (direttiva europea 1999/37/CE), annullata ;
     Per questo motivo la carta di circolazione  verrà ritirata, e una copia verrà debitamente annullata e timbrata, poi restituita all'interessato.

N.B.: Per i veicoli già immatricolati in uno dei Paesi membri della UE e dello Spazio Economico Europeo dal primo giugno 2004 è sufficiente consegnare al PRA le targhe e il certificato di proprietà perché la carta di circolazione è ritirata per legge dall'autorità estera.